Il Caffè…

Il caffè non è mai lo stesso, grazie al suo processo artigianale, dalla raccolta alla tostatura, ma di base esistono determinati tipi di caffè appartenenti a certe piantagioni dalle quali si creano le miscele migliori.

CAFFÈ ARABICA:

Originaria del Kenya, Etiopia, Sudan e dello Yemen , l’Arabica è una pianta di tipo “autoimpollinante” che predilige coltivazioni ad alta quota; rispetto alle altre piante coltivate, ha un basso contenuto di caffeina.

CAFFÈ ROBUSTA:

In assoluto la specie di alberello più coltivato, originario della Guinea, Uganda ed Africa tropicale.
Può essere piantata in svariate zone ed è di tipo allogama, quindi può essere impollinata con varie specie andando così a creare più incroci; questa caratteristica la rende più facile da coltivare e da diffondere.

CAFFÈ LIBERICA:

Tra le specie meno coltivate, è la più diffusa; di buona qualità e discreta coltivazione, è distribuita principalmente in Indonesia, Africa occidentale e Filippine.

CURIOSITÀ: IL CAFFÈ PIÙ COSTOSO AL MONDO

Tra i vari tipi di caffè, ne esiste uno, che per qualità e miscela, viene pagato fino a 500€ per kg.
Questo tipo di caffè è prodotto in Indonesia e oltre ad essere la qualità di caffè più pregiata e costosa è anche quella con la produzione più bizzarra e “disgustosa”.
Il caffè in questione si chiama Kopi Luwak (in Italia conosciuto come “caffè defecato e questo dovrebbe rendere l’idea).
Questo tipo di caffè è originario dell’Indonesia e ne vengono prodotti solo 50 kg all’anno; il motivo è semplice: questa miscela di caffè viene prodotta facendo mangiare i chicchi di caffè ad un animale della zona, chiamato Luwak (zibetto delle palme); i chicchi mangiati vengono digeriti e defecati, vengono poi raccolti a mano, tostati e venduti per le produzioni di caffè pregiato.

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER PER SCOPRIRE OFFERTE E PROMOZIONI DEDICATE!